RGB Prog

Dallo scatto fotografico all’immagine artistica. Ogni fotografia viene rielaborata attraverso l’utilizzo di tecniche di post-produzione digitale modificando i colori ma non il contenuto né le proporzioni. Una “visione differente” della realtà attraverso la scomposizione o la somma dei colori che compongono il modello RGB; è così che nasce RGB Prog!

Il modello di colore RGB è un modello additivo in cui rosso, verde e blu si sommano in vari modi per riprodurre una gamma di colori più ampia. Il nome del modello deriva dalle iniziali dei tre colori primari additivi: rosso (Red), verde (Green) e blu (Blue). La scelta dei colori primari è correlata alla fisiologia dell’occhio umano.
Il modello di colore RGB è additivo nel senso che i tre fasci di luce (uno rosso, uno verde e uno blu) si sommano per rendere lo spettro del colore finale. Ognuno dei tre fasci è chiamato componente di quel colore, e ciascuno di essi può avere un’intensità arbitraria nella miscela, da completamente spento a completamente acceso.
Un colore nel modello RGB è descritto indicando quanto di ciascuno di rosso, verde e blu sono inclusi. Il colore è espresso numericamente come tripletta RGB (r, g, b), ciascun componente del quale può variare da un minimo di 0 ad un massimo di 255. Se tutti i componenti sono a zero il risultato è nero; se tutti sono al massimo, il risultato è il più bianco.

RBG Prog: Red + Green + Blue = White

Ogni stampa può rappresentare un singolo elemento d’arredo oppure può essere combinata con le altre stampe della stessa serie. Per info e ordinazioni contattatemi via e-mail!

INFORMAZIONI TECNICHE

rgb-example

I file digitali sono tecnicamente riproducibili svariate volte, non esite un pezzo unico di ogni immagine. Ogni opera è riprodotta in tre dimensioni 45×30 (9 copie); 75×50 (9 copie) e 105×70 (4 copie)

Le stampe, sul retro, sono numerate e firmate in edizione limitata; riprodotte con stampa Lambda su carta fotografica Premium opaca, protetta da Plastificazione Anti-UV e montata su pannello di Alluminio Dibond; sul lato posteriore del pannello viene applicato un telaio in alluminio di una dimensione ridotta di 10 cm rispetto alla misura della stampa.
Il telaio consente un montaggio leggermente distanziato dal muro per dare maggior risalto alla stampa.

simone_cristicchi

paolo_fresu

elio

giovanni_allevi

chiara_civello

vinicio_capossela